>Ικεα della Magna Grecia?

>

L´idea dell´Ikea dell´antichità è piaciuta un po a tutti in tutto il mondo. Infatti diversi quotidiani italiani e svedesi riportano la scoperta di questo tempio che risale a circa 500 anni A.C., come riportato dal Telegraph. La particolarità è che, sembra che per la prima volta, sono state trovate delle iscrizioni sui pezzi che lo compongono che danno delle indicazioni (le chiameremmo istruzioni di montaggio) su quali pezzi vanno contrapposti a chi (utilizzando anche la terminolgia di maschio e femmina come facciamo oggi). I coloni Greci infatti avevano forse l´esigenza di costruire seguendo i canoni greci e probabilmente educare anche le popolazioni autoctone. Quale metodo migliore se non fare uso di una edilizia componibile? Gli antenati della produzione in serie, i pre-fabbricati per templi e palazzi istituzionali dell´epoca, edilizia a basso costo.

Alcune lastre di un fregio presentavano iscrizioni relative al sistema di montaggio del tetto. Sono stati recuperati finora un centinaio di frammenti iscritti, dove si legge un numero ordinale al maschile ed uno al femminile sul fregio da abbinare ad esso. Quindi una sorta di libretto di istruzioni che identificava ogni componente con una sigla e, per facilitarne l’ordine di assemblaggio

Il quotidiano La Stampa riporta anche che alcune decorazioni della reggia di Torre Satriano, È caratterizzata da parti molto simili a quelle trovate su un´altra abitazione non molto distante. Il che fa pensare che già all´epoca gli elementi venissero prodotti in serie e poi adattati alle diverse esigenze.


Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s