>Insulti i manifestanti? Ti riduco lo stipendio

>

In Svezia chi sbaglia paga, non solo metaforicamente, poliziotti inclusi. I poliziotti che si erano rivolti ad alcuni manifestanti (immigrati) nel quartiere a maggioranza musulmana di Rosengård (Malmö), spesso teatro di disordini,  con un appellativo riconducibile a origini antropomorfe e simili, saranno puniti con una sanzione disciplinare. Coloro che hanno pronunciato le frasi ingiuriose dovranno rinunciare a cinque giorni di stipendio. 

Mentre i poliziotti che apparivano semplicemente nel filmato di un manifestante che riportava l´accaduto (un poliziotto lo si stente dire una cosa del tipo “se lo prendo lo rendo sterile a quello che filma”, credo che questa sia la versione “soft” dei giornali), che pur non avendo proferito nessuna offesa, hano ricevuto una nota o warning, per non aver riferito l´accaduto.

  (Fonte svd.se)

  
 

Advertisements

One response to “>Insulti i manifestanti? Ti riduco lo stipendio

  1. >La ritengo un'idiozia! In un quartiere "spesso teatro di disordini" mi pare il minimo insultare i responsabili di tali casini. In Francia sparano sulla polizia e questa non può far nulla… in Svezia non puoi neppure insultare i manifestanti che fanno casino? Ma loro si che possono eh? Quasi quasi è meglio l'Italia… e a dirlo è qualcuno che dell'Italia non ha una bella concezione.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s